Paragon 700
Paragon 700

C'era una volta...

Il Palazzo Rosso, e la sua storia, rappresentano da sempre un punto di riferimento per la Città Bianca. Le sue pietre potrebbero raccontare innumerevoli storie. È stata la casa del primo sindaco di Ostuni, Don Paolo Tanzarella, e si trova a due passi dal Parco della Villa Comunale e dal centro storico antico.

Le Proprietarie
Pascale e Ulrike:
l’arte di innovare

Non appena il grande portone rosso d’ingresso si aprì, fu amore a prima vista. Pascale Lauber e Ulrike Bauschke capirono all’istante che non avrebbero resistito. “Fu come se”, dice Ulrike, “fosse già la nostra casa”. Nel 2016 un amico ostunese delle due socie le portò a visitare il Palazzo Rosso. Le due imprenditrici erano già innamorate della Puglia da diversi anni. Quattro anni prima, avevano restaurato una masseria, un’oasi di pace per ricaricarsi in estate con i loro amici, una bella boccata d’aria fresca…

Il Design
Un arredamento unico, fin nei minimi dettagli

Il design è molto più che uno dei tanti aspetti dell’hotel. È un’idea fissa, una passione indomabile, un amore incondizionato. Nei nostri spazi convivono, in perfetta e studiata armonia, oggetti provenienti da tutto il mondo insieme a pezzi di artigianato locale. Grandi lampadari trovati in Tailandia, divani e testiere provenienti dal Sud Africa e creati su disegno di Pascale Lauber, ID Living.

Il Progetto

Prima del Paragon 700, Pascale e Ulrike hanno completamente rinnovato un beach club a Specchiolla, il P-Beach. Anche in questo caso, è stato amore a prima vista. Le due imprenditrici hanno subito “sentito” le potenzialità del posto e, infatti, grazie al fascino che gli hanno saputo dare, è diventato subito un successo.

Il Restauro
La riscoperta di un Palazzo misterioso

La cronologia è ancora un po’ sfocata, ma Maria Buongiorno, la restauratrice incaricata di mettere in luce l’antica gloria dell’edificio, è certa che l’architettura del Palazzo sia pluri-secolare. Le parti più antiche sembrano risalire al 1700. Ci sono caminetti, volte in pietra, ma anche affreschi, come il magnifico “Gesù e il samaritano” che sono chiaramente di quel periodo. Durante il restauro, è stata scoperta anche una porta in legno con spioncini tipici dei chiostri del XVII secolo. Questo tesoro, così come i numerosi affreschi religiosi, suggeriscono che un tempo il palazzo ospitava un convento.

Sostenibilità

“Segni” che marcano il nostro impegno per un’ospitalità sostenibile.
La sostenibilità è il futuro, per noi è già presente.

La “green hospitality” è una filosofia, non un semplice stile, gli elementi di sostenibilità si integrano con la funzionalità, il contenimento dei costi, i fattori ambientali, la salute e il benessere dei nostri ospiti.


Contattaci

Organizziamo per voi trasferimenti privati dagli aeroporti di Brindisi (30′) e Bari (1h 10′).

Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa privacy resa ai sensi dell’Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate e di essere consapevole che, in mancanza di rilascio del consenso a tale trattamento, potranno trovare applicazione le disposizioni indicate nella predetta Informativa.

Consento al trattamento dei miei dati personali *

Consenso alle attività di marketing


* campi obbligatori

Prenota